Archivi tag: ambiente

Riqualificazione e risparmio di enti pubblici

Questo post è un esempio di quanto tutti i nostri enti pubblici potrebbero risparmiare,  se fossero un po’ lungimiranti e non si fermassero al mero costo delle lampade LED.

Questo non solo è un progetto a costo zero, si capirà starda facendo il perchè, ma riqualifica anche tutta l’illuminazione del comune.

E’ noto come il costo dell’energia per illuminazione pubblica pesi su una parte consistente dei bilanci comunali. In particolare per Salsomaggiore il costo e’ di 350.000€ /anno per i consumi elettrici e circa 45.000€ per la manutenzione dell’impianto.

Abbiamo effettuato uno studio raccogliendo i dati della rete di illuminazione pubblica e contattando varie ditte produttrici di lampioni LED per elaborare un piano di ammortamento in modo compatibile con le restrizioni imposte dal patto di stabilità.

Riqualificazione

Da questa ricerca è emerso che sono presenti circa 3500 lampade, di vario tipo: a mercurio, a Sodio ad alta pressione e a bassa pressione. Gran parte di questi elementi ( lampada + lampione) sono obsoleti, fuori norma o rientrano nella direttiva Europea per l’eliminazione dei dispositivi contenenti mercurio.

Considerazioni economiche e calcoli hanno permesso di identificare due piani di sostituzione con ammortamento a 3 o a 5 anni.

Brevemente dai calcoli fatti, quando tutte le lampade saranno sostituite il risparmio sarà di almeno 200.000€, che potranno essere investiti in altri progetti.

L’illuminazione a LED permetterà di avere una migliore qualità del servizio, eliminando l’inquinamento luminoso, l’abbagliamento e le zone oscure, ed abbattendo notevolmente il costo di manutenzione, considerando che le lampade LED hanno una durata minima di 50.000 ore contro le 5000 ore di quelle attualmente montate.

Abbiamo anche elaborato un progetto per l’illuminazione interna degli ambienti pubblici, quali scuole, uffici, palestre, biblioteca ecc.

Qui sono presenti circa 1000 lampade in gran parte ad incandescenza, con una spesa annua per l’energia elettrica di circa 27.000€.

Sostituendo anche qui tutte le lampade con quelle LED, a fronte di un costo una tantum di 15.000€, si avrebbe una spesa annua per energia di circa 12.000€, che permetterebbe un tempo di ammortamento di 7 mesi. Dopo quel periodo si risparmierebbero 15.000€ all’anno, anche questi da investire in nuovi progetti.

Ricordiamo che molti comuni, soprattutto quelli associati ai “comuni virtuosi”, hanno già messo in pratica tali operazioni sugli impianti di illuminazione pubblica, con risultati pari a quelli del nostro studio, dimostrandone quindi la fattibilità e la convenienza.

Fonte: http://goo.gl/f9VJb

By Giuseppe

Perchè il LED?

Gli installatori normalmente preferiscono il Led per durata e risparmio, ma sono restii alla sostituzione delle lampade tradizionali con sorgenti luminose Led, poichè erroneamente pensano che il Led non abbia ancora sufficiente flusso luminoso, diffidando della qualità della luce, ad esempio è ancora poco utilizzato per illuminare oggetti quali indumenti, calzature, alimenti ed in qualsiasi altra situazione dove il colore debba essere messo in risalto anche da grande distanza.

 

Invece, i vantaggi del LED sono oramai consolidati, il risparmio e la lunga durata, si pensi alle 25.000 ore contro le 1.000/2.000 ore delle sorgenti tradizionali, e l’assenza di manutenzione, il Led

è indispensabile nel Retail nel Food o nella Grande Distribuzione laddove sia necessario avere un’accentuazione della gamma di colore percepito dall’occhio umano per rendere più vivaci e appetibili i prodotti, oltre all’aspetto puramente estetico e “high tech” di questa nuova sorgente luminosa, il LED è la nuova generazione e sarà sempre più presente nella nostra vita e nel futuro.

 

La resa cromatica?

Index (CRI), di una sorgente luminosa è una misura di quanto naturali appaiano i colori degli oggetti da essa illuminati a seconda della temperatura colore della sorgente.

Questo parametro, oggi indispensabile per il mercato del Lighting, indica la fedeltà della resa del colore dell’oggetto illuminato. Le lampade con CRI massimo CRI = 100 sono tipicamente quelle a

filamento (alogene o incandescenti), ma a causa della loro bassa efficienza e breve durata non sono ecologiche.

 

Emissione solare, LED, spettro emissione LED, diodo

Spettro di emissione del sole.

Lo spettro di emissione del sole rende tutta la gamma del visibile in modo ottimale.

Contrariamente a quanto si pensi le sorgenti Led hanno raggiunto CRI elevati con valori attorno a 80/85 e grazie al continuo sviluppo tecnologico delle sorgenti luminose a Led, queste possono essere utilizzate anche per l’illuminazione di grandi ambienti.

 

Emissione solare, LED, spettro emissione LED, diodo

Spettro di emissione lampada LED

La lampada Led ha un buon rendimento su tutta la gamma, con una leggera fl essione nella zona viola/azzurro intorno ai 480-490 nm (nanometri). Nell’insieme comunque questa sorgente luminosa copre l’intera gamma dei colori visibili all’occhio umano ed è un’ottimo compromesso tra tutte le sorgenti di vecchia generazione.

Principi di funzionamento del LED

Come funziona un LED?

 

Un diodo ad emissione luminosa è composto da diversi strati di materiale semiconduttore. Quando il LED è polarizzato direttamente, uno strato particolarmente sottile, chiamato strato attivo, genera luce. Diversamente da quanto avviene nelle lampade ad incandescenza che irradiano uno spettro continuo, un LED emette luce praticamente monocromatica di un particolare colore.

 

Il colore della luce dipende dal materiale utilizzato. I due sistemi di materiale AlInGaP e InGaN sono utilizzati per creare LED con elevata luminosità in tutti i colori, dal blu al rosso fino al bianco (conversione di luminescenza). L’efficienza dei LED è notevolmente migliorata negli ultimi anni e ha già raggiunto livelli di oltre 100 Im/W a seconda del colore. Questo è il risultato di una produzione di alta qualità e dell’impiego di tecnologie sofisticate.

LED, Diodo, Led di potenza, Relco

Il funzionamento del LED, è completamente differente dal funzionamento delle normali sorgenti luminose.

Generalmente le lampadine hanno una ampolla in vetro che contiene un gas.

In questo ambiente, viene reso incandescente un filo che reagisce con il gas, generando luce.

 

 

LED, Diodo, LED di potenza, LED a costo zeroLED, Diodo, LED di potenza, LED a costo zero

LED, Diodo, LED di potenza, LED a costo zeroLED, Diodo, LED di potenza, LED a costo zero 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

I problemi di questo sistema sono:

-Esaurimento/perdite dei gas all’interno delle ampolle.

-Rottura dei filamenti per vibrazione (automotive-nautica) e/o usura da incandescenza.

(Evaporazione degli atomi di tungsteno)

Il funzionamento del LED, è completamente differente dal funzionamento delle normali sorgenti

luminose.

Il Led non ha ampolle conteneti gas o filamenti liberi in aria che diventano incandescenti.

Il materiale luminescente è allo stato solido, ed è formato da semiconduttori.

LED, Diodo, LED di potenza, LED a costo zero

La funzione del filamento, è puramente elettrica. Ha la funzione di collegare il polo positivo con

il negativo dei materiali semiconduttori. La sollecitazione termica è quindi del silicio e dei

semiconduttori depositati.

Da qui la stabilità alle vibrazioni e alla mancanza di depressione dei gas interni alle ampolle

delle sorgenti tradizionali.

 

Deterioramento del LED per cause tecniche.

 

LED, Diodo, LED di potenza, LED a costo zeroLED, Diodo, LED di potenza, LED a costo zero

LED, Diodo, LED di potenza, LED a costo zero

LED, Diodo, LED di potenza, LED a costo zeroLED, Diodo, LED di potenza, LED a costo zeroLED, Diodo, LED di potenza, LED a costo zero

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Alcuni esempi di come il LED si deteriora per cause tecniche che posso essere una sovrapotenza, un riscaldamento troppo eccessivo, ecc.

Cosa sono i LED?

LED è l’acronimo di Light Emitting Diode cioè diodo ad emissione luminosa.

Un LED è un dispositivo semiconduttore che genera luce al passaggio di cariche elettriche attraverso una giunzione di silicio che é stata opportunamente trattata – Il LED è quindi un diodo che al raggiungimento della tensione di soglia (circa 3.5V) inizia ad emettere luce. La luce emessa è molto pura (monocromatica) e il colore dipende dal tipo di impurità volutamente introdotte nel silicio.

Diodo, LED, led di potenza, illuminazione LED

 

A COSA SERVONO I “LED” ?

I LED sono sempre più utilizzati in ambito illuminotecnico in sostituzione di alcune sorgenti di luce tradizionali. Il loro utilizzo nell’illuminazione domestica, quindi in sostituzione di lampade ad incandescenza, alogene o fluorescenti compatte (comunemente chiamate a risparmio energetico), è oggi possibile con notevoli risultati. Infatti l’ efficienza luminosa, cioè la quantità di luce emessa (lumen = lm) in rapporto al consumo (watt = W) è stato calcolato di un rapporto minimo di 3 a 1.

Diodo, LED, led di potenza, illuminazione LED

 

Come termine di paragone basti pensare che una lampada ad incandescenza ha un’efficienza luminosa di circa 20 lm/W, una lampada ad alogeni di 25 lm/W ed una fluorescente lineare fino a 104 lm/W mentre un led da minimo 40 lm/W fino a 100 lm/W. Dal punto di vista applicativo i LED sono ad oggi molto utilizzati quando l’impianto di illuminazione deve avere le seguenti caratteristiche: – miniaturizzazione – colori saturi – effetti dinamici (variazione di colore RGB) – lunga durata e robustezza – valorizzazione di forme e volumi

COSA SONO I LED RGB ?

RGB è l’acronimo di Red Green Blue cioè rosso verde e blu.

I LED RGB sono led che contengono contemporaneamente questi tre colori e che, per la proprietà additiva, sono in grado di generare una ampia gamma di colori e sfumature. Unendo i tre colori con la loro intensità massima si ottiene il bianco. Questo tipo di led sono molto utili per creare effetti scenografici per ristoranti, discoteche, negozi, teatri, alberghi e facciate di edifici.

Diodo, LED, led di potenza, illuminazione LED, LED RGB

 

CHE DIFFERENZA C’E’ TRA LED DI SEGNALAZIONE E LED DI POTENZA ?

I LED si dividono in due grandi famiglie: di segnalazione e di potenza. I primi hanno potenza unitaria di circa 0,1 W e sono alimentati con generatori di tensione, per cui la scelta dell’alimentatore è semplice: – tensione uguale a quella del LED (in genere 12 o 24 V); – potenza non inferiore a quella del LED o alla somma delle potenze dei Led posti in parallelo.

Diodo, LED, led di potenza, illuminazione LED

 

Le esecuzioni con potenza superiore a 1 W, denominati di potenza ed alimentati in corrente, richiedono per la determinare l’alimentatore ADATTO, considerando che:

– i LED posti in serie, ognuno dei quali opera una caduta di tensione dell’ordine di 4 Vdc, NON deve superare la tensione dell’alimentatore (24 o 42 Vdc);

– devono essere compatibili le correnti di pilotaggio (valori usuali sono 350, 500, 700, 1050 mA) di LED ed alimentatore;

– la somma delle potenza dei posti LED in serie non deve superare quella massima dell’alimentatore;

– l’alimentatore è caratterizzato da una potenza minima per evitare fenomeni di flickering.

QUALI SONO I VANTAGGI DEI LED ?

durata di funzionamento (LED ad alta emissione arrivano a circa 50.000 ore)

assenza di costi di manutenzione

elevato rendimento (se paragonato a lampade ad incandescenza e alogene)

luce pulita perché priva di componenti IR e UV

facilità di realizzazione di ottiche efficienti in plastica

flessibilità di installazione del punto luce – colori saturi

possibilità di un forte effetto spot (sorgente quasi puntiforme)

funzionamento in sicurezza perché a bassissima tensione (normalmente tra i 3 e i 24 Vdc)

accensione a freddo (fino a -40°C) senza problemi

insensibilità a umidità e vibrazioni

assenza di mercurio

– ……………..

Risparmio energetico con LED (Light Emitting Diode)

E’ indubbio che oggi, privati ed aziende, hanno come obbiettivo principale, il risparmio energetico. Per questo ci vengono incontro le nuove tecnologie che negli ultimi decenni hanno fatto passi da gigante.

Molti sono i modi per ottenere un risparmio energetico. Quello più famoso è quello ottenuto da impianti fotovoltaici, a seguire abbiamo quello ottenuto da impianti eolici, dalle biomasse, ecc. Questi modi servono per produrre energia elettrica ad un minor costo, per poi immetterla sul circuito nazionale e personale, ma ci sono ancora altri esempi di come si può risparmiare energia, uno di quelli più comuni è dato dalla sostituzione delle lampadine ad incandescenza con quelle fluorescenti che emettono una quantità di energia luminosa diverse volte superiore alle prime a parità di energia consumata.

Ma da qualche anno si sta affacciando sul mercato un nuovo tipo di lampada, il LED (Light Emitting Diode)diodo ad emissione luminosa, che permette di avere un risparmio energetico medio di circa il 60% rispetto ad una qualsiasi lampada tradizionale.

led.jpg

Il LED ha innumerevoli vantaggi, non soltanto quello di un notevole risparmio in termini economici ma anche quello di produrre mediamente il 60% in meno di CO2 in emissione nell’atmosfera in fase di produzione di energia elettrica, di avere un ritorno economico da parte del GSE (Gestore dei Servizi Energetici) per mezzo dell’attivazione dei certificati bianchi, di avere le aziende certificate in classe energetica A, di avere una vita notevolmete superiore (si parla di 50.000 – 80.000 ore di vita), questo implica un notevole risparmio anche in termini di manutenzione.

Andando in questa direzione, sarebbe opportuno che le aziende che hanno un elevato consumo di energia elettrica, dovuto all’illuminazione, inizino a pensare al passaggio al LED. Questo avrebbe anche un’altro fine cioè quello di dare all’aziende un restyling generale migliorando anche gli ambienti di lavoro con luce più efficiente. Pensate anche che le aziende, dopo avere effettuato il passaggio, potrebbero, in alcuni casi, ridurre il contratto energetico con il fornitore di energia elettrica in quanto andrebbe a ridurre complessivamente del 30%/40% il consumo totale di energia elettrica in azienda. Ulteriore risparmi sui contratti elettrici.

Come è evidente, il LED è la tecnologia del futuro che ci porterà ad avere innumerevoli vantaggi sia economici che ambientali ed anche il pianeta ne riceverà benefici. Meno emissioni di CO2.

Per qualsiasi approfondimento sono a vostra completa disposizione.