Certificati Bianchi per l’illuminazione a LED.

Negli ultimi anni avete sicuramente sentito parlare di illuminazione a LED, ovvero della nuova tecnologia di illuminazione ideata per il risparmio energetico; probabilmente non avete mai associato i LED ai Certificati Bianchi. Tramite l’utilizzo dei LED, infatti, è possibile non solo risparmiare energia ma ottenere anche incentivi significativi per lavori collegati alla riqualificazione energetica.

LED è l’acronimo di Light Emitting Diode (diodo ad emissione luminosa) ed ha le caratteristiche di un diodo, costituito da una giunzione P-N che, se polarizzata direttamente, emette una radiazione luminosa dovuta all’effetto di elettroluminescenza della giunzione, ovvero a seguito della ricombinazione tra una lacuna ed un elettrone si ha la formazione di una radiazione elettromagnetica, dovuta all’energia liberata durante tale fenomeno che si configura nella forma di fotoni ottici. Grazie a tale tecnologia e alle caratteristiche del LED si ottengono considerevoli vantaggi, quali:

  • durata elevata, con una stima di 100.000 ore e con un mantenimento del 70% dell’illuminazione iniziale per più di 50.000 ore;
  • alta efficienza luminosa, circa 120 lm/W installato contro i 50 delle fluorescenti tradizionali e i 16 delle alogene;
  • assenza di sostanze pericolose (gas nocivi o altre sostanze tossiche), zero emissioni U.V., zero I.R.;
  • zero costi di manutenzione;
  • eccellente resa cromatica;
  • non viene emessa luce calda.

In termini di consumi energetici a livello globale solo per l’illuminazione utilizziamo circa il 20% dell’energia, grazie all’utilizzo delle lampade a LED diminuiscono non solo le spese collegate al consumo dell’energia ma si ha anche una riduzione delle emissioni di anidride carbonica, un risparmio di gas naturali e di combustibili per autotrazione. Installando lampade a LED oltre a contribuire ai risparmi energetici si ottiene un importante supporto monetario attraverso gli incentivi collegati ai Certificati Bianchi.

 

Esempio di incentivi ottenibili


Come viene illustrato nella tabella, gli incentivi ottenibili tramite i Certificati Bianchi sono sostanzialmente alti, ma lo sono ancora di più i risparmi che si hanno nell’utilizzare le lampade a LED. Se avete installato LED o volete farlo, per ottenere i Certificati Bianchi bisogna presentare il progetto dell’installazione allegando alcune informazioni, quali: l’anagrafica degli edifici in cui sono stati fatti gli interventi di installazione, il numero complessivo delle lampade installate, le caratteristiche tecniche sia delle lampade vecchie che di quelle nuove, le caratteristiche dei contatori statici utilizzati per la lettura del consumo ed infine il monitoraggio prima e dopo dell’installazione delle lampade a LED.

La nuova tecnologia LED rappresenta dunque un importante passo avanti a livello di efficienza energetica, diminuendo non solo i consumi energetici ma anche l’emissione di CO2 e l’utilizzo di combustibili inquinanti.

Fonte: http://www.ediliziaenergetica.it/blog/item/certificati-bianchi-per-l-illuminazione-a-led.html
Certificati Bianchi per l’illuminazione a LED.ultima modifica: 2015-02-09T00:45:07+01:00da tuttoled
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento