In quali circostanze è utilizzabile il LED?

Il LED ben si adatta ad ogni spazio e ad ogni uso.

In particolare:

– in tutti quegli ambienti domestici dove si trascorrono molte ore al giorno: cucina, sala da pranzo, studio, soggiorno.

– in locali pubblici, showroom, vetrine, negozi al dettaglio, grandi superfici, centri commerciali, ristoranti, ecc, dove si utilizzano molte sorgenti luminose ed è necessario abbattere i costi di illuminazione e manutenzione oltre che ridurre l’effetto surriscaldante che comporta ulteriori spese date, ad esempio, dal maggiore impiego di condizionatori.

Lampada LED, risparmio energetico, innovazione, meno CO2

– in sale espositive, musei, gallerie poiché il led non ha emissioni di raggi nocivi e non scolora gli oggetti

– in luoghi di passaggio come scale e corridoi dove i frequenti cicli di accensione e spegnimento,  anche temporizzati, vanno spesso a discapito delle lampade tradizionali. Il led, invece, non ne risente e garantisce immediata luminosità, sono progettati per più di 100.000 accensioni.

– in apparecchi da incasso anche di piccole dimensioni, abat-jour, lampade da tavolo ecc così da evitare ustioni da contatto. 

– nell’illuminazione pubblica di strade, monumenti, parchi, ecc. Per ottenere il massimo della luminosità con il minor consumo

– in qualsiasi altra applicazione dove ci possa essere il pericolo di incendio dati dall’alta temperatura di esercizio come in presenza di tendaggi, mensole o componenti in legno.

Il Led, quindi, è la scelta giusta per creare atmosfere avvolgenti e di stile con un alto valore estetico e con garanzia certa di risparmio.

La scelta della potenza (Watt) della lampada a led deve essere valutata a seconda del tipo di luminosità che si desidera ottenere.

Se si preferisce la luce diffusa, meglio optare per prodotti che abbiamo un fascio di emissione di 300°, se invece si predilige un’illuminazione d’accento, è bene scegliere  lampade che abbiamo un fascio tra i 15° e i 130°.

I gradi Kelvin, invece, indicano la tonalità di bianco. Se si vuole un’atmosfera calda bisogna scegliere lampade di 2.700/3.000° K, la luce neutra è data invece da 4.000/4.500°K mentre quella fredda da 6.000/6.500° K.

A parità di intensità luminosa i watt consumati sono circa un decimo! Per non parlare delle ore di durata!

In quali circostanze è utilizzabile il LED?ultima modifica: 2013-02-05T02:21:00+01:00da tuttoled
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento